Vai al sito accessibile / Go to the accessible site / Allez au site accessible    [ it ] GRV fantasy medievale Gioco di Ruolo dal Vivo Avventure Tornei Battaglie Feste Giochi Italia Toscana Firenze
   [ en ] LARP fantasy Live Action Role Playing Game Advetures Tournements Battles Partys Games Italy Tuscany Florence
   [ fr ] GN medieval fantastique Jeu de Role Grandeur Nature Aventures Tournois Batailles Fêtes Jeux Italie Toscane Florence
   [ es ] RV fantàstico medieval Role en Vivo Aventuras Torneos Batallas Fiestas Juegos Italia Toscana Florencia
 LogIn LogIn | Registrazione | Sondaggi | Articoli | Directory
lespiredeldrago.it - Il sito ufficiale de "Le Spire del Drago" - Gioco di Ruolo dal Vivo lespiredeldrago.it - Il sito ufficiale de "Le Spire del Drago" - Gioco di Ruolo dal Vivo
 Home | Partecipare | F.A.Q. | Calendario | Foto & Video | Forum | Chat | Manuali & Regole

 Sei in: Home > Partecipare > Realizzare da soli un'arma per GRV

 
Scopri di più sul prossimo evento e iscriviti on line!
Scopri di più sul
prossimo evento e
iscriviti on line!

 
Non hai mai giocato? Usa il Tutorial - Clicca qui!
 
 

Utilità:
 
F.A.Q.
 
Tutorial
 
Scarica il Manuale
del giocatore (f.to PDF)

 
Inoltra una richiesta
di collaborazione

 
Scheda del personaggio stampabile
 
Crea il tuo personaggio on line
 
Realizzare da soli un'arma per GRV
 
Un costume fantasy in pochi passi
 
Modulo AGIRVI
 
Modulo per minorenni
 
Forum
 
Regole del giocatore
 
Scarica il regolamento
in inglese

 
Scarica regolamento e ambientazione
 
Etrerian (area interattiva)

Realizzare da soli un'arma per GRV
È doveroso ricordare che quella della costruzione delle armi da GRV può oggi essere considerata una vera e propria arte. Sempre più numerosi sono gli attivi produttori di questo tipo di oggetti, molti dei quali sempre più frequentemente offrono prodotti di considerevole bellezza e fattura. È evidente che se si desidera ottenere un prodotto impeccabile che per lo più solo i produttori professionisti possono dare è necessario avere a disposizione budget di una certa entità. Non si può generalizzare (specialmente quando si parla degli storici inglesi, nonostante il cambio sfavorevole...) ma ha il costo varia tra svariate decine e qualche centinaio di euro. Se a questo aggiungiamo i costi per gli altri equipaggiamenti e il costume, si potrebbe pensare che il GRV è fatto solo per chi ha grosse disponibilità economiche.
 
Invece è possibile creare armi e costumi per GRV con materiali di basso costo (se non a costo zero).
 
C'è inoltre un'ottima ragione per continuare a creare da soli equipaggiamenti per il GRV. Nel GRV si dovrebbe sempre incentivare la creatività che è una parte sostanziale dell'attività. È una delle caratteristiche tra le più interessanti e di valore di questo gioco e non dovrebbe mai essere dimenticata. Gli organizzatori dovrebbero sempre tendere a sviluppare, incoraggiare e stimolare la creatività e le abilità dei giocatori e partecipanti.
 
Spadina
La clava
Pietre da lancio
Un costume fantasy in pochi passi

Armi per GRV
Le armi per GRV devono essere realizzate secondo alcuni criteri essenziali, derivanti da (ovvie) norme di sicurezza. Le armi per GRV devono avere un'anima in plastica o resina (PVC, plastica, vetroresina). Non devono contenere vetro, metallo o legno. L'involucro che riveste l'anima deve essere in materiale gommoso (gommapiuma, neoprene, plastazote...).
 
Il pomolo dell'arma, la parte che non viene usata per colpire, deve essere comunque rivestita in materiale gommoso.
 
Un ottimo test per le tue armi consiste nell'usarle su te stesso: siamo più che certi che non penserai neppure lontanamente di usare un'arma che abbia fatto male a te!
 
Ricorda che l'organizzazione degli eventi a cui parteciperai può vietare l'uso di armi non ritenute idonee, confiscando (temporaneamente) l'arma o le armi o chiedendo che siano rimosse dall'area di gioco.

Materiali
Facciamo qui una panoramica dei materiali che possono essere utilizzati per realizzare armi per GRV e alle relative caratteristiche. Non tutti i materiali elencati sono facili da reperire o di basso costo.
 
Gommapiuma. Il poliuterano espanso (il nome tecnico della “gommapiuma”) è impiegato in vari settori e per varie finalità, tra cui l'isolamento termoacustico. Morbida e pesante. Normalmente si acquista in negozi specializzati in materie plastiche o antinfortunistica in fogli di 100x200cm di vari spessori (dai 5 ai 100 millimetri). Troppo morbida per certi tipi di arma, decisamente inadatta (da sola) per spade e simili. Fino a 2-3 cm di spessore si può tagliare abbastanza agevolmente con un paio di forbici lunghe. Oltre questo spessore si taglia sempre più con difficoltà ed è necessario un trincetto. Analogamente non è facile né veloce da modellare. Il mastice ha una presa molto forte sulla gommapiuma. Valida per armi da botta e da lancio specialmente se usata in combinazione con altri materiali. Abbastanza resistente.
 
Materassino. Leggero e della giusta densità, il materassino che si trova attualmente in commercio ha il difetto di non essere particolarmente resistente. Inoltre ha bisogno di qualche accorgimento e di buona pazienza perché il mastice faccia presa su di esso. In genere un materassino misura 55x190cm circa ed è spesso 8mm. Si taglia abbastanza bene con un paio di forbici lunghe da carta, abbastanza male con il trincetto, difficile da modellare con questi strumenti. Il costo basso - in abbinamento con il nastro americano - lo ha reso per molti la base ideale per armi sicure, durature, facili da realizzare.
 
Nastro americano (o gaffa). Anche chiamato “gaffa tape” il nastro telato “americano” di colore argento traslucido è particolarmente resistente ed ha fatto la storia delle armi di questo settore... Estremamente tenace e resistente agli agenti atmosferici, rende le armi più pesanti ad ogni nuovo strato aggiunto. Le armi ricoperte di nastro non sono particolarmente belle a vedersi. Comunque può risultare utile averlo a disposizione anche quando si lavorano le armi con altri materiali, può essere sempre un ottimo rinforzo per particolari punti critici dell'arma. Non è necessario acquistare del nastro originale americano poiché esistono in gommercio molte marche e sottomarche a costi contenuti.
 
Neoprene. Materiale gommoso, non facile da manipolare e tagliare. Viene venduto in lastre di vario spessore. Ha un caratteristico colore nero e lo si trova con differenti “densità”. Quello che si trova comunemente in vendita tende ad essere più floscio e pesante rispetto alla gommapiuma, al materassino o al plastazote.
 
Plastazote. Tecnicamente schiuma di polietilene. Si trova in lastre di vario spessore ed è il materiale per eccellezza per la realizzazione di armi per GRV specialmente in combinazione con il lattice. Può avere vari colori, comunemente è bianco o nero. Le densità raccomandate per l'uso nelle armi da GRV sono 45 o 33 (45kg al metro cubo o 33kg al metro cubo). Non è parcolarmente facile da trovare in Italia ed è in genere abbastanza costoso.
 
Tubo da elettricista. Tubo in materiale plastico, in genere di colore grigio chiaro. Può avere vari diametri. Si usa tipicamente come anima dell'arma. A seconda del rapporto tra lunghezza del tubo e diametro può essere particolarmente flessibile e determinare un'arma con il classico “effetto frusta” assolutamente indesiderabile. Maggiore è il diametro più lunga potrà essere l'arma senza che vi sia tale effetto. Questo tipo di materiale è poco costoso. Si taglia con un comune seghetto. Va inoltre detto che non tutti i tubi da elettricista sono uguali. Anche un solo millimetro di spessore in più della plastica o semplicemente un materiale più resistente possono fare molta differenza e garantire alla vostra arma una vita molto più lunga...
 
Poliuterano espanso spray. Si tratta di un materiale impiegato in campo edilizio con finalità isolanti. Non è particolarmente economico e ne viene indicato l'uso come eventuale riempitivo per i tubi utilizzati come anima, per renderli più resistenti (avrete anche un'arma più pesante).
 
Stecca in PVC. Il PVC è un altro materiale relativamente facile da reperire, che è stato a lungo utilizzato, in stecche tonde piene di vario diametro, come anima della armi da GRV. Sotto un certo diametro ha inesorabilmente un antipatico effetto frusta, sopra certi diametri questo effetto si perde (purché la lungezza della stecca resti sotto una certa dimensione) ma in compenso aumenta enormemente il peso. Le stecche di PVC sono abbastanza resistenti, ma purtroppo sono anche troppo flessibili, oltre una certa lunghezza, e pesanti. Può andar bene per armi corte, se entro i 12-15 millimetri di diametro. Le stecche hanno in genere colore bianco o nero e non sono molto costose.
 
Vetroresina. La vetroresina è un materiale in sé ideale per l'anima delle armi per GRV. Da non confondere con la fibra di vetro, è un materiale plastico, altamente resistente alle deformazioni e agli urti (quasi impossibile da spezzare) e resta molto rigido anche con diametri (spessori) molto bassi. In piccole quantità si trova nei negozi specializzati in articoli per nautica. In italia si può trovare anche in stecche piene a sezione tonda ed ha un costo (non irrisorio) al metro.
 
Plexiglas. Il plexiglas in stecche è molto costoso, va lavorato per rendere la superficie adatta all'incollaggio. Ha il vantaggio di essere più leggero e più rigido del PVC, senza perdere per questo resistenza. Si trova in stecche anche con sezione quadrata con vari spessori.
 
Mastice. Un collante molto forte. Non è particolarmente costoso ed ha ottimi risultati. I vapori sono però tossici e va utilizzato rigorosamente in ambienti ben areati. Da evitare l'uso in casa: l'odore fortissimo permea l'ambiente e rimante per molto tempo... Si trova in tubi e in lattine. È consigliabile avere sia la lattina, per i lavori grossi, sia il tubo per i lavori più fini e come riserva. A differenza di altri tipi di colle, il mastice non cristallizza ed ha una tenacia notevole nel tempo. Deve essere spalmato su entrambe le superfici da incollare e ha poca o nessuna presa su materiali lisci e non porosi.
 
Vinavil. Collante storico. Incolla praticamente ogni cosa, non cristallizza, ma dopo l'essiccazione è particolarmente duro e tenace. L'essiccazione è lunga (in proporzione alla quantità). Si trova in boccette o barattoli. Non è adatto a incollare materiali morbidi come la gommapiuma o il materassino. Può comunque essere utile averlo a disposizione.
 
Colla al silicone (a freddo). Si trova in “cartucce”, in Italia viene anche venduto al supermercato. Ha un costo abbastanza basso e si trova sia in colore nero che bianco o trasparente. Ottimo come coprente per le vostre armi, sia di gommapiuma che di materassino, le rende impermeabili, perché dopo l'essiccazione resta elastico ed è piuttosto resistente. L'odore è nauseabondo. Sulle confezioni si invita soltanto ad usare in luogo ben areato, ma non risulta essere tossico. Utilizzare assolutamente all'aperto e tenere il naso lontano dalla sostanza! Si consiglia di utilizzare quello di colore nero. Per poter utilizzare le cartucce è necessaria una pistola meccanica apposita, che in genere si trova a basso costo.
 
Colla al silicone a caldo. Si tratta di barrette di silicone che devono essere utilizzate con una apposita pistola a corrente che scioglie la barra restituendo una sostanza bollente e densa. L'incollaggio sarà estremamente saldo e durevole, ma una volta essiccato il collante risulterà duro e praticamente rigido. Quindi non è adatto all'incollaggio della gommapiuma o del materassino. Può essere utile per altri particolari, ricordandosi che la colla diventa bollente e toccare la punta della pistola o la colla appena uscita può causare delle ustioni.
 
Lattice. Il lattice è un materiale di origine naturale. È abbastanza costoso, se acquistato tipicamente in un negozio specializzato in trucco teatrale. Il lattice è anche utilizzato come collante in alcuni ambiti ed è quindi in realtà possibile trovarlo in grosse quantità a prezzi ragionevoli. Risolto il problema del reperimento di questo materiale nasce il problema della sua manipolazione, colorazione, ecc. Si tratta infatti di un materiale difficile da spalmare, che secca rapidamente e, se usato male, può dare alle vostre armi un aspetto bitorzoluto. Inoltre il lattice in sé è opaco. L'effetto lucido che si può notare sulle armi professionali è ottenuto con un coprente speciale. Il lattice è da utilizzare come coprente, in vari strati, dell'arma realizzata con i materiali preferiti. Le tecniche di colorazione e corretto utilizzo possono essere apprese con la pratica. I colori per il lattice sono molto costosi. Sconsigliabile per chi non ha molto tempo e qualche soldido da spendere.
 
Colori acrilici all'acqua. I colori acrilici all'acqua sono reperibili nei negozi di articoli per belle arti. Ne esistono di molti colori, facilmente diluibili tra loro, tra cui colori metallici, opachi. Si trovano sia in tubo che in barattolo. Se non troppo diluiti risulteranno perfettamente adatti all'uso come rifinitura delle armi per GRV, saranno elastici e durevoli. Si applicano con un pennello, il quale risulterà perfettamente pulito dopo l'uso (basterà passarlo sotto abbondante acqua).
 

Strumenti
Diamo ora uno sguardo agli strumenti utili per realizzare delle armi.
 
Forbici lunghe. Sono forbici da carta molto lunghe. Adatte a tagliare con una certa precisione la gommapiuma, il materassino, ecc. Con un po' di accortezza si può ottenere un taglio abbastanza netto e con l'orientamento desiderato (per esempio obliquo). Se il materiale è troppo spesso o troppo duro meglio passare al trincetto.
 
Trincetto. Anche detto taglierino. Utilizzarne uno buono, naturalmente con blocco di sicurezza (quello che impedisce una fuoriouscita incidentale della lama che fa anche sì che la lama resti fissa come se fosse un coltello). Per ottenere tagli precisi deve essere ben affilato e la cosa funziona sempre entro certi limiti di spessore e durezza. Può essere utile l'uso di una riga o di un righello.
 
Pinze. Sempre utile averle a portata di mano per ogni evenienza. L'utilità aumenta se si hanno a disposizione almeno due pinze, una grossa a punta squadrata ed una più piccola a punta affusolata per coprire meglio le possibilità che si possono presentare.
 
Cartone rigido. Di qualunque tipo purché non di quello ondulato. Deve essere denso, omogeneo, ruvido ed opaco, di almeno 1mm di spessore. Serve in genere per farne delle piccole spatoline per spalmare il silicone.
 
Spatola. Meglio se di metallo serve per spalmare certe sostanze. Per il silicone è sempre meglio qualcosa di leggermente flessibile, come del cartoncino, ma può andare anche la plastica. Per la colla meglio una spatola seghettata.
 
Spatola dentata. Ideale per spalmare la colla. In realtà non è indispensabile che il mastice sia distribuito in modo uniforme (come un'inica pellicola omogenea) sulle superfici, piuttosto dovrebbe essere data accuratamente nei punti più critici... Con questo tipo di spatola si fa in genere un buon lavoro.
 
Pistola meccanica per silicone. In sé è uno strumento abbastanza semplice, nel meccanismo vagamente simile ad una siringa. Normalmente non ha un costo elevato e l'uso è piuttosto semplice.
 
Sega. La sega si usa per tagliare le stecche di PVC, i tubi da elettricista ecc. Serve per eseguire tagli su materiali plastici e duri, dove non è necessaria una particolare precisione. Il tubo da elettricista si taglia abbastanza bene con una sega.
 
Grembiule. Un bel grembiule da lavoro, specialmente se vi siete prefissi lavori lunghi o molteplici, sarà particolarmente utile per evitare che polvere, residui di collanti o coprenti e trucioli vadano sui vostri capi buoni di vestiario...
 
Carta. Può essere utile per vari usi tra cui quello di disegnare gli schizzi di ciò che volete realizzare, prendere appunti, disegnare accuratamente le sagome da ritagliare poi sulla gommapiuma o altro.
 
Riga. Si usa in genere per misurare correttamente e per tracciare con precisione le le linee delle forme che dovrete tagliare sulla gommapiuma, il materassino, ecc. Procuratevene una lunga almeno 60 centimetri. Ne esistono anche lunghe un metro e persino di metallo.
 
Righello. Stesso uso della riga, ma più adatta per lavori piccoli e di precisione, nonché per tracciare le linee del modello (sagoma) su fogli di carta.
 
Pennarellino. Oltreché per segnare i vostri appunti, un pennarellino a punta fine (o medio-fine) è necessario per disegnare le sagome sulla gommapiuma, sul materassino e simili, in generale per tracciare le linee delle forme che dovrete tagliare da questi materiali.
 
Coltello seghettato. Un comune coltello da cucina seghettato. Serve in primo luogo per grattare le anime in plastica delle armi allo scopo di prepararle all'incollaggio. Una superficie con solchi o ruvida risulterà in una presa migliore della colla.
 
Carta di giornale vecchio. Meglio avere a disposizione della carta di giornale vecchio (quello che tutti ormai hanno già letto!) per coprire il vostro piano di lavoro. Il non farlo può causare piccoli disastri casalinghi.
 
Forbici piccole. Utili quanto le forbici grandi, ci permettono di lavorare sui particolari che richiedono una certa precisione e su materiali di basso spessore da tagliare in piccoli pezzi.
 
Cacciavite piatto. Utile in generale, è ottimo quando si tratta di pulire le spatole (specie se di metallo) dai residui di mastice e simili. Una volta secco (o giù di lì) il mastice si toglie abbastanza bene da una superficie metallica con uno strimento di questo tipo.
 
Una stecca corta. Può risultare sempre utile avere a disposizione un bastoncino di legno lungo 25-35 centimetri e di non più di 4-5 millimetri di spessore. Può essere utile per spingere o premere qualche punto dell'arma che si sta incollando...
 
Guanti usa e getta. Sarebbe sempre preferibile, sia per mere questioni pratiche, sia per questioni di sicurezza, maneggiare i diversi materiali e soprattutto certi tipi di sostanze (colla, silicone...) con dei guanti, così che la pelle non venga mai in contatto diretto con tali sostanze. Sono in genere venduti anche al supermercato e se ne trovano tanto in lattice, quanto in plastica...
 
Straccio. È quasi inevitabile sporcarsi con sostanze come il mastice, il lattice o il silicone. Di conseguenza è utile avere a disposizione un bello straccio per le pulizie... Senza omettere di lavarsi bene le mani dopo il lavoro!
 
Pistola per colla a caldo. Non è indispensabile e va usata con cautela. Può essere usata nel fare una buona impugnatura, sia per un fissaggio tenace, sia per un aumento di dimensione dell'impugnatura.
 

 

 

 

 

 

Entra nell'Etrerian! Clicca qui!
Segnala il nostro sito ad un amico! Clicca qui!
 

 
Guestbook
 
 
 

 

Le Spire del Drago | Collabora con noi | Ufficio stampa | Pubblicità | Contatti
Running site version 9.00.01
Realizzazione Steamer Company
Tutti i diritti riservati
5649851 viaggiatori hanno visitato lespiredeldrago.it.
  
Vai al sito accessibile / Go to the accessible site / Allez au site accessible    [ it ] GRV fantasy medievale Gioco di Ruolo dal Vivo Avventure Tornei Battaglie Feste Giochi Italia Toscana Firenze
   [ en ] LARP fantasy Live Action Role Playing Game Advetures Tournements Battles Partys Games Italy Tuscany Florence
   [ fr ] GN medieval fantastique Jeu de Role Grandeur Nature Aventures Tournois Batailles Fêtes Jeux Italie Toscane Florence
   [ es ] RV fantàstico medieval Role en Vivo Aventuras Torneos Batallas Fiestas Juegos Italia Toscana Florencia
AGIRVI - Associazione Giocatori di Ruolo dal Vivo
 
 
  Le Spire del Drago
aderisce all'associazione
nazionale AGIRVI
Le Spire del Drago - Gioco di Ruolo dal Vivo è un gruppo federato AGIRVI - Associazione Giocatori di Ruolo dal Vivo
Le Spire del Drago
aderisce al
Protocollo Uno
Le Spire del Drago aderisce al Protocollo Uno per il Gioco di Ruolo dal Vivo
Le Spire del Drago
supporta ELF
European LARP Federation
Le Spire del Drago - Gioco di Ruolo dal Vivo supporta ELF - European LARP Federation