Vai al sito accessibile / Go to the accessible site / Allez au site accessible    [ it ] GRV fantasy medievale Gioco di Ruolo dal Vivo Avventure Tornei Battaglie Feste Giochi Italia Toscana Firenze
   [ en ] LARP fantasy Live Action Role Playing Game Advetures Tournements Battles Partys Games Italy Tuscany Florence
   [ fr ] GN medieval fantastique Jeu de Role Grandeur Nature Aventures Tournois Batailles Fêtes Jeux Italie Toscane Florence
   [ es ] RV fantàstico medieval Role en Vivo Aventuras Torneos Batallas Fiestas Juegos Italia Toscana Florencia
 LogIn LogIn | Registrazione | Sondaggi | Articoli | Directory
lespiredeldrago.it - Il sito ufficiale de "Le Spire del Drago" - Gioco di Ruolo dal Vivo lespiredeldrago.it - Il sito ufficiale de "Le Spire del Drago" - Gioco di Ruolo dal Vivo
 Home | Partecipare | F.A.Q. | Calendario | Foto & Video | Forum | Chat | Manuali & Regole
 Sei in: Home > F.A.Q. > Regolamento e ambientazione de Le Spire del Drago
 
 
Scopri di più sul prossimo evento e iscriviti on line!
Scopri di più sul
prossimo evento e
iscriviti on line!

 
Non hai mai giocato? Usa il Tutorial - Clicca qui!
 
 
Hai trovato un errore?
Un link non funziona?
Una domanda non ha
una risposta corretta?
Invia una segnalazione!

 
 
 

Il gioco di ruolo dal vivo

 

Voglio giocare con
Le Spire del Drago

 

Regolamento e ambientazione de
Le Spire del Drago

 
 
 

10 domande comuni:
 
Cos'è il gioco di
ruolo dal vivo?

 
Il gioco è improntato soltanto al combattimento?
 
Qual è l'età media
dei giocatori?

 
Vorrei giocare ma non conosco ancora il regolamento
 
Sono alto un metro e ottanta posso fare il nano?
 
Si può giocare on line?
 
Se voglio avere chiarimenti chi devo contattare?
 
Dove trovo il regolamento?
 
Dove trovo l'ambientazione?
 
Ci sono particolari norme per quanto riguarda la sicurezza?

Regolamento e ambientazione de Le Spire del Drago
 
1. Perché è stato scelto proprio il regolamento Lorien Trust?
R. Il regolamento e il sistema di gioco The Lorien Trust (sovente menzionata con la sigla LT) fanno oggi da fondamenta ai più diffusi sistemi utilizzati in Italia e in Europa. Il motivo è certamente legato alla sua semplicità, facilità di apprendimento e funzionalità. Questi non sono fattori irrilevanti e ben lo comprenderà chi, negli anni passati dominati dai regolamenti sul modello Dungeons & Dragons, era costretto a fermarsi ad ogni piè sospinto per calcolare le cifre esorbitanti dei danni ricevuti o perché fosse chiaro a tutti che cosa era succeso con un certo incantesimo e così via... A chi ha vissuto esperienze del genere una volta sperimentato questo regolamento ne apparirà lampante il motivo del successo e difficilmente vorrà tornare a sistemi vecchi e inefficaci. Il manuale del giocatore è abbastanza breve, chiaro ed esauriente da permettere a chiunque di giocare anche con una lettura sommaria. Torna su
 
2. Cosa devo sapere per quanto riguarda nome e caratteristiche del mio personaggio?
R. Scegli un nome o uno pseudonimo per il tuo personaggio evitando nomi ridicoli o offensivi. Oltre al nome dovrai scegliere una razza. Se è la tua “prima volta” ti consigliamo di scegliere un umano. Non esistono vere e proprie “classi” in questo regolamento. Tu stesso con l’interpretazione e con le abilità che acquisisci determini il tipo di personaggio. Ogni personaggio ha 17 punti, alla sua creazione, da spendere in abilità di base. Torna su
 
3. Come le abilità sono legate all'interpretazione?
R. Molte abilità necessitano della presenza di un arbitro per essere validate, inoltre, perché il personaggio possa praticare quanto le abilità acquisite gli permetterebbero di fare, egli deve essere provvisto di una tessera apposita, la quale, nella maggior parte dei casi, dovrà essere visibile o comunque a portata di mano per un eventuale controllo. La mancanza di "rappresentazione realistica" implica l'annullamento di eventuali effetti (per esempio un personaggio che cura un ferito senza applicargli medicazioni e bendaggi si vedrà annullare l'effetto curativo), oppure altri tipi di penalità. Se qualcosa non fosse chiaro rivolgiti all’ufficiale di gara più vicino, alla direzione dell’evento o al tuo istruttore. Torna su
 
4. Dove trovo il regolamento?
R. Riferisciti alla sezione Directory > Download per trovare la documentazione che ti occorre. Se non trovi qualcosa scrivici e faccelo presente! Torna su
 
5. Che relazione c'è tra Le Spire del Drago e Federazione?
R. Le Spire del Drago aderisce alla campagna nazionale di Federazione.
Sul sito di Federazione troverete un'area dedicata all'ambientazione. La terra in cui giochiamo si chiama Elavian. L'ambientazione originale fu scritta con il concetto (certo più tipico del mondo del software) di "Open Script" e si chiamava Elavistol, nome ancora oggi in uso presso alcune associazioni e gruppi. A parte questo, localmente, i gruppi differenziano e approfondiscono i particolari dell'ambientazinoe...
 
L'ambientazione di Federazione è stata legata a quella della società inglese The Lorien Trust in una prospettiva di gioco continuativo a livello europeo e non più soltanto locale, regionale o nazionale.
 
L'ambientazione che trovate sul nostro sito si riferisce ad una zona specifica, l'Etrerian, che nella geografia di Elavian, se raffrontata con l'Italia odierna, si sovrappone alla regione Toscana.
 
Intenzionalmente svariati particolari della nostra ambientazione non sono stati approfonditi per consentire la maggior integrazione possibile con le caratteristiche e specificità di altri gruppi. Torna su
 
6. A cosa servono le gilde?
R. Lo scopo delle gilde è sostanzialmente quello di fornire al giocatore ulteriori strumenti di divertimento, collaborazione, crescita del personaggio e avventura. Possono anche essere un interessante sistema di aggregazione dei personaggi/giocatori. In gioco esse collegano l’organizzazione degli eventi con i giocatori ed i loro personaggi. Torna su
 
7. Perché imitare la Lorien Trust?
R. Il sistema delle gilde utilizzato da Le Spire del Drago non è lo stesso della società inglese titolare dei diritti d'autore sul regolamento che noi, con Federazione, abbiamo adottato. Da sempre e comunemente le associazioni includevano nei regolamenti o nelle ambientazioni strutture quali ordini, scuole e così via. Diverso è vedere all’opera un intero sistema funzionale del genere. Questo è stato ampiamente realizzato da The Lorien Trust Ltd. il cui sistema di gilde si è rivelato efficace ed efficiente in grado di divertire e offrire nuove possibilità per lo sviluppo, specializzazione e approfondimento del proprio personaggio. È proprio sull’eccellente esempio di questa società che è stato sviluppato il sistema della nostra Gilda delle Arti il cui nome evoca il prospero medioevo fiorentino. Torna su
 
8. Quali sono le caratteristiche del sistema di gilde de Le Spire del Drago?
R. Il nostro sistema di gilde non è complesso ed ricalca quello in uso negli eventi LT con elementi innovativi tra i quali i concetti di carriera e professione. Non è un'idea originale e già in passato altre associazioni avevano integrato nei loro interessanti regolamenti una serie di professioni che era possibile svolgere e per le quali si veniva retribuiti (p.e. Lo Zio Orco, Varese).
 
Un altro fattore ispirato al sistema LT è dato dalla semplicità estrema dei simboli di gilda facilmente disegnabili e riconoscibili. Torna su
 
9. Qual è la vostra "filosofia" in termini di rappresentazione realistica delle strutture, dei PNG (o "mostri") e così via?
R. WYSIWYG (What You See Is What You Get, quello che vedi è quello che ottieni) è una sigla utilizzata principalmente nell'ambito dei software e indica che ciò che è visualizzato sullo schermo sarà esattamente (più o meno) il risultato del lavoro. Va chiarito che il Gioco di Ruolo dal Vivo è molto diverso dai giochi di ruolo da tavolo. Dal vivo significa "veramente" (necessariamente con le opportune cautele e gli ovvi limiti).
 
In un gioco da tavolo le azioni, i fatti, le cose e gli esseri vengono narrate dal master/arbitro e dai giocatori. Nel gioco di ruolo dal vivo le azioni vengono effettuate, i fatti accadono, le cose e gli esseri sono concreti.
 
Se durante una partita di gioco di ruolo dal vivo sentite qualcuno dire "vedete un drago" (quando lì non c'è un bel niente o veramente niente che assomigli a un drago) vuol dire che state giocando da tavolo. Lo stesso valga nel caso doveste vedere alcune persone con un cartello "Drago" o qualunque altra rappresentazione inefficace di qualunque cosa.
 
Qualsiasi cosa non possa essere rappresentata in maniera efficace, abbastanza realistica e almeno accettabile non dovrebbe esistere durante il gioco. Torna su
 
10. Che cos'è il "Bestiario"?
R. A ognuno il suo Bilbo. Vi ricordate il signor Bilbo Baggins, l'hobbit creato da Tolkien? Alla fine della sua vita egli si dedica a scrivere le sue memorie, le sue avventure. Il nostro Bestiario è anch'esso nato dai ricordi avventurosi di un personaggio vissuto molto tempo addietro. Costui tentò di descriverne un certo numero nel suo Bestiario, assieme a strane usanze e improbabili ricette. Torna su
 
11. Esistono le divinità nella vostra ambientazione?
R. Etrerian un tempo veniva chiamata Dragonia, Terra del Drago. Il Dio Drago era ed è tutt'ora venerato in molti luoghi e il ricordo di questa antica e sacra divinità si conserva in molti e vari modi. Vi sono antiche leggende che narrano di uomini (della stirpe delle genti antiche) che compirono eroiche gesta e che furono paragonati a divinità. Queste leggende affermano che essi, in tempi e in luoghi differenti, furono tutti incarnazioni del Grande Drago. Il Grande Drago Dorato è insieme il Dio Guerriero, il Dio della Conoscenza (in chiave benevola) e il Dio della Giustizia e nel nostro tempo esso i suoi seguaci lottano contro coloro che venerano la Dea Rahs.
 
In ogni caso i personaggi non sono obbligati a votarsi esclusivamente a questa divinità. Con qualche eccezione le altre divinità sono considerate “nuovi dei” poiché nella maggior parte dei casi sono stati introdotti a seguito dell'invasione barbarica e perciò relativamente di recente (rispetto alla storia dell'Etrerian). Torna su
 
12. Qual è la storia passata di queste terre?
R. Grazie alla posizione interna e riparata da alte montagne l’intera regione ha goduto di una relativa tranquillità per molti secoli. Le battaglie più importanti, nei secoli passati, si svolsero sulla costa occidentale, mentre internamente soltanto negli ultimi secoli si sono avute guerre di vasta portata. Molti uomini d’arme e cavalieri di ventura tendevano a oltrepassare i valichi della Catena Apehrna verso altri bellicosi domini e perciò verso più importanti prospettive di fama e ricchezza. La regione nei tempi antichi fu abitata dai progenitori degli odierni elfi arcani i quali furono i fondatori di quasi tutte le città oggi importanti della regione.
 
Ma un fatto ed una guerra tutti ricordano ancora oggi, l’Alleanza Kindhalgher e la Guerra dei Cento Anni.
 
Circa sei secoli fa la regione visse momenti di grande tensione interna a causa di una nuova migrazione e del relativo stanziamento di tribù orchesche. Essi razziavano e radevano al suolo villaggi, depredavano le città, incendiavano i campi e diffondevano il terrore nelle popolazioni. Molti Umani cercavano riparo lontano dalle città, un esodo di genti verso le alte montagne della Catena Apehrna, la terra abitata dal popolo Kindhalgher. Il Re kindhalgher, di fronte alla sofferenza degli Uomini e all'invasione e al saccheggio di una delle sue città fortificate più esterne, convocò un consiglio di guerra. Fu così stipulata un’alleanza che il Re kindhalgher riteneva destinata a durare per un tempo limitato al periodo di guerra, sebbene non sapesse ch’essa si sarebbe conclusa dopo un secolo. Tale trattato fu invece onorato molto più a lungo della sua stessa vita terrena (che pure fu molto lunga) e ancora oggi Uomini e Kindhalgher sono pronti a far battaglia fianco a fianco. Le Cronache raccontano che i dorati campi di grano della Pianura di Eras divennero rossi come il sangue dei caduti in battaglia. Furono anni terribili dove oltre alla piaga di una guerra estenuante, vi furono carestie e pestilenze. Ma la battaglia infine fu vinta e gli orchi decimati, ma a quale prezzo! Durante il Secolo Oscuro furono tuttavia stretti molti patti con altri domini, furono celebrati matrimoni per consolidare alleanze e molti di questi patti perdurano tutt’oggi.
 
Fino a circa due secoli or sono (intorno all'anno 800) questa terra era ancora chiamata comunemente Dragonia, la Terra del Drago. Fu in quel tempo che giunsero i barbari invasori che sconfissero e scacciarono la famiglia reale umana regnante, gli Aglarendil, e trasformarono il regno in un Gran Ducato con il nome di Etrerian. La dominazione dell'impero barbarico durò per duecento anni. Quando gli invasori lasciarono queste terre, un reggente provveditore fu insediato sul trono in attesa che un erede degli Aglarendil venisse a reclamarlo.
 
Ti consigliamo una lettura dell'ambientazione completa che troverai nella sezione Manuali & Regole. Torna su
 
13. Dove trovo l'ambientazione?
R. Riferisciti alla sezione Manuali & Regole per trovare la documentazione che ti occorre. Se non trovi qualcosa scrivici e faccelo presente! Torna su
 
14. Nelle sessioni di gioco ci sono degli arbitri?
R. Durante le sessioni di gioco deve essere presente il personale arbitrale (direttori, ufficiali di gara, istruttori le cui qualifiche devono risultare da apposite tessere vidimate dall'associazione) il quale appura che il regolamento venga osservato, che non vi siano infrazioni alle norme di sicurezza e applica i provvedimenti disciplinari. Torna su
 
15. Si usano comandi o segni convenzionali?
R. Sì. L'arbitro (almeno nelle nostre sessioni ludiche) può inoltre utilizzare un fischietto per fermare il gioco. Quando ciò si verifica, i giocatori devono restare immobili nelle posizioni in cui si trovano al momento del fischio e/o seguire le indicazioni del personale arbitrale o organizzativo. Per una lista completa delle chiamate e dei comandi utilizzati nel gioco consulta il Manuale del PG oppure il regolamento di gioco completo. Puoi trovare questo materiale nella sezione Manuali & Regole. Torna su
 
16. Si deve dichiarare qualcosa durante il combattimento o comunque durante il gioco?
R. Possono esserci vari tipi di danno che producono vari effetti. Per una lista dettagliata consulta il Manuale del PG oppure il regolamento di gioco completo. Puoi trovare questo materiale nella sezione Manuali & Regole. Torna su
 
17. Come funziona la "disciplina" del gioco?
R. Ti rimandiamo alla sezione Manuali & Regole. Sommariamente si possono ricevere penalità, richiami, ammonizioni fino ai provvedimenti più gravi quali l'espulsione o l'interdizione. I provvedimenti vengono annotati dall'arbitro su apposito registro. Torna su
 
18. Ci sono particolari norme per quanto riguarda la sicurezza?
R. Certamente. Ti rimandiamo alla sezione Manuali & Regole dove troverai tutto quello che ti occorre su questo argomento. Torna su
 

 

 

 

 

Entra nell'Etrerian! Clicca qui!
Segnala il nostro sito ad un amico! Clicca qui!
 

 
Guestbook
 
 
 

 

Le Spire del Drago | Collabora con noi | Ufficio stampa | Pubblicità | Contatti
Running site version 9.00.01
Realizzazione Steamer Company
Tutti i diritti riservati
5649914 viaggiatori hanno visitato lespiredeldrago.it.
  
Vai al sito accessibile / Go to the accessible site / Allez au site accessible    [ it ] GRV fantasy medievale Gioco di Ruolo dal Vivo Avventure Tornei Battaglie Feste Giochi Italia Toscana Firenze
   [ en ] LARP fantasy Live Action Role Playing Game Advetures Tournements Battles Partys Games Italy Tuscany Florence
   [ fr ] GN medieval fantastique Jeu de Role Grandeur Nature Aventures Tournois Batailles Fêtes Jeux Italie Toscane Florence
   [ es ] RV fantàstico medieval Role en Vivo Aventuras Torneos Batallas Fiestas Juegos Italia Toscana Florencia
AGIRVI - Associazione Giocatori di Ruolo dal Vivo
 
 
  Le Spire del Drago
aderisce all'associazione
nazionale AGIRVI
Le Spire del Drago - Gioco di Ruolo dal Vivo è un gruppo federato AGIRVI - Associazione Giocatori di Ruolo dal Vivo
Le Spire del Drago
aderisce al
Protocollo Uno
Le Spire del Drago aderisce al Protocollo Uno per il Gioco di Ruolo dal Vivo
Le Spire del Drago
supporta ELF
European LARP Federation
Le Spire del Drago - Gioco di Ruolo dal Vivo supporta ELF - European LARP Federation